La Peranzana

La nostra cultivar autoctona da cui produciamo il nostro olio extravergine di oliva.

Scopri di più

LA STORIA

La Peranzana o Provenzale è una cultivar situata nell'Alto Tavoliere delle Puglie precisamente nel territorio di Torremaggiore, San Severo e San Paolo di Civitate. Questi territori appartenevano al feudo dei De Sangro, una nobile famiglia borghese; uno dei membri più celebri di questa famiglia fu Raimondo De Sangro, nato a Torremaggiore nel 1710 e morto a Napoli nel 1771.  Egli, oltre ad essere uno scienziato, alchimista e inventore, si dedicò con attenzione al mondo vegetale e mostrò un interesse per la natura non indifferente. Quando si recava in Francia per far visita ai duchi di Borgogna (con i quali era imparentato) conobbe queste piante di olivo coltivate in Provenza e le trasferì nel suo feudo di Torremaggiore, San Severo e San Paolo di Civitate; e da qui deriva il nome di questa cultivar “Provenzale” poi trasformata in “Peranzana" secondo il dialetto locale.

Raimondo de Sangro e il Castello Ducale di Torremaggiore (FG)

IL PROCESSO PRODUTTIVO

|

Ogni fase del processo produttivo viene seguito personalmente e con estrema attenzione.  Curiamo ogni particolare della coltivazione della pianta e della produzione dell'olio extravergine di oliva per garantire sempre i più alti standard di qualità del nostro prodotto.

RACCOLTA

Nei mesi di ottobre e novembre, le olive vengono raccolte quando l'invaiatura è al 40-50%, quindi le olive risultano per metà verdi e per metà nere. Proprio in questa fase nelle olive si presenta la massima concentrazione quantitativa di olio e di sostante fenoliche responsabili delle qualità organolettiche e nutrizionali dell'olio extravergine di oliva.

Olive di peranzana dopo la raccolta

STOCCAGGIO

Le olive vengono stoccate per la molitura in contenitori forati (bins) per garantire la giusta areazione ed evitarne la possibile fermentazione che potrebbe alterare il prodotto finito.

Contenitori bins forati per lo stoccaggio delle olive

MOLITURA

Entro 48 ore dalla raccolta le olive vengono molite in frantoio con impianto continuo di estrazione a freddo che permette di garantire temperature controllate e livelli di acidità bassa.

CONFEZIONAMENTO

Dopo la molitura l'olio prodotto viene filtrato e confezionato nei contenitori di diverso formato per preservare i sentori e le proprietà organolettiche.

Il profilo sensoriale

Il nostro olio extravergine si presenta alla vista denso e cristallino, dal colore verde brillante con riflessi dorati. All'olfatto ha un aroma intenso e fine, con un profumo di fruttato netto di oliva con sentori vegetali, di erbe, di pomodoro e carciofo con delle leggeri note di mela e lattuga. Al gusto si caratterizza con un sapore di fruttato medio con sentori vegetali di erba/foglia molto gradevoli, in bocca è delicato ed equilibrato lasciando le giuste le giuste note di amaro e piccante a cui si associa un retrogusto di pomodoro, carciofo e mandorla fresca.

Mappa organolettica

COME GUSTARLO AL MEGLIO

|

vegetable-toppes bread slices

Prepara una bruschetta tradizionale

Tradizionalmente servita come antipasto, un filo di olio extravergine d'oliva, unito a sale, aglio e origano, amplifica il sapore del pane appena grigliato.

Insaporisci piatti a base di pesce

Consigliato soprattutto con pesce fresco alla griglia per il suo finale erbaceo, il nostro olio extravergine d'oliva aggiunge un piacevole solletico alla gola.


pasta with red sauce on white ceramic round plate

Aggiungilo alla pasta fresca

Un cucchiaio di olio extravergine d'oliva dopo aver scolato la pasta appena cotta al dente funge da alternativa naturale al burro e fornisce un tocco giocoso ai tuoi primi piatti.


vegetable salad on white ceramic bowl

Condisci un'insalata

Condisci con un filo di olio extravergine d'oliva un'insalata di verdure per esaltarne al meglio i veri sapori.


Dai più sapore ai tuoi piatti

Acquista il nostro olio extravergine di oliva.